“Che caro fantasma!”

“Che caro fantasma!”: è questo il titolo di una simpatica commedia andata in scena al Teatro Duse di Roma. Scritta da Gianni Scargiali e diretta da Alessandro Iori, la pièce racconta una storia impossibile, anzi, irreale: una giovane docente universitaria, esponente comunista negli anni della contestazione, va a vivere nell’ appartamento avuto dalla zia in eredità. Con sua viva sorpresa, la ragazza viene a scoprire che la casa è abitata dal fantasma di un centurione fascista, che, in orbace, comincia a corteggiarla. Dopo le prime, prevedibili scintille, la ragazza ne accetta la presenza, che si rivela assai discreta: anzi, in più di un’occasione, il fantasma la aiuta a sbrogliare qualche guaio in cui lei si stava cacciando. Nasce, così, uno strano rapporto affettivo, tra le due figure, che però non può andare oltre, per evidenti motivi. L’Autore, però, è riuscito a “quadrare il cerchio” in maniera assai garbata e originale; e così, dopo circa vent’anni di convivenza, i due convoleranno a giuste… ed eterne nozze! Lasciamo alla sensibilità del lettore intuire come. Lo stesso Gianni Scargiali è il protagonista della commedia, insieme a Rita Pasqualoni. Gli altri interpreti sono: M.Wanda Ferrero, Marina Gargiulo, Marco Serafini, Kleber Battaglia e Fabio Cucciardi. Le scene sono di Riccardo Polimeni.

Articolo di Salvatore Scirè. (Telesport – 26 febbraio 2006)

Menu Title