top of page

“Ero solo una bambina”

          In questo accorato monologo, Alessandro Iori tocca una tematica scottante che si affaccia alle cronache solo quando diventa eclatante o quando viene denunciato ma che vive e vegeta nel sottobosco della società viziosa e scriteriata che, alle volte, è più vicina di quanto possiamo credere e pensare. La "Gazzetta del Mezzogiorno ne fa chiara menzione quando recensisce l'avvenuto "Gran Prix del Teatro" e ne sottolinea l'avvenuta premiazione davanti a firme prestigiose come quelle di Giuseppe Pambieri e Pippo Franco.

Home

Indietro

“Ero solo una bambina”

          In questo accorato monologo, Alessandro Iori tocca una tematica scottante che si affaccia alle cronache solo quando diventa eclatante o quando viene denunciato ma che vive e vegeta nel sottobosco della società viziosa e scriteriata che, alle volte, è più vicina di quanto possiamo credere e pensare. La "Gazzetta del Mezzogiorno ne fa chiara menzione quando recensisce l'avvenuto "Gran Prix del Teatro" e ne sottolinea l'avvenuta premiazione davanti a firme prestigiose come quelle di Giuseppe Pambieri e Pippo Franco.

Home

Indietro

bottom of page